Il corso preparto: che cos'è, che cosa si fa e quando va fatto

I corsi preparto, detti anche corsi di accompagnamento alla nascita o psicoprofilassi ostetrica, sono quei percorsi ad incontri programmati, aperti alle donne in gravidanza, che mirano ad accompagnare la donna durante i mesi di gestazione. Sono inseriti all'interno dell'assistenza prenatale, insieme alle visite ostetriche, alle ecografie prenatali e agli esami prenatali in generale.

Obiettivo dell'assistenza prenatale

Numerosi sono gli obiettivi dell'assistenza offerta durante il periodo della gravidanza. I principali sono:

  • promuovere la salute della donna in dolce attesa,
  • identificare eventuali condizioni e fattori di rischio di sviluppare patologia,
  • identificare i casi a rischio psicologico e sociale al fine di attivare la rete di supporto territoriale appropriata,
  • diagnosticare eventuali patologie in atto,
  • avvalersi dei trattamenti ove necessario,
  • promuovere la salute fetale e successivamente del neonato,
  • fornire un percorso educativo di informazioni, condivisione e sostegno alla coppia,
  • promuovere, informare e accompagnare la coppia nella transizione alla genitorialità,
  • promuovere la consapevolezza per fare scelte informate,
  • dare spazio di ascolto e confronto sui propri bisogni, valori, credenze e aspettative sul percorso nascita. Dare la possibilità di esprimere dubbi, paure e incertezze sul percorso nascita.

Che cosa si affronta nei corsi preparto

Nei corsi preparto i temi principali che vengono affrontati sono quelli della gravidanza (cosa succede nei tre trimestri, quali stili di vita, quale aumento ponderale del peso, i principali sintomi della gravidanza), quelli del parto (come riconoscere il travaglio, quali i segni di allarme, la fisiologia del parto, il dolore e la sua gestione, la partoanalgesia), dell'allattamento, della genitorialità e dell'accudimento del bambino. Oltre all'aspetto informativo, riveste un ruolo centrale l'insegnamento delle principali tecniche adeguate per affrontare i principali sintomi della gravidanza, la paura e il dolore durante il parto, il ruolo del padre nel percorso nascita.

Cosa viene offerto nei corsi preparto

L'offerta dei corsi preparto è molto variegata a livello nazionale. E' possibile scegliere il corso proposto dal servizio sanitario nazionale o quelli proposti a livello privato. Quello che varia è principalmente afferibile alle seguenti aree:

  • numero di iscritti per corso: ci sono corsi più o meno numerosi. Nelle realtà private il numero è tendenzialmente più contenuto al fine di poter permettere ad ogni coppia di partecipare attivamente nel percorso.
  • Periodo di inizio, inteso come le settimane di gravidanza. I corsi privati offrono la possibilità di frequentare il corso già a partire dai primi mesi di gravidanza, conducendo incontri sulle tematiche tipiche del primo trimestre di gravidanza: quali i sintomi, quali esami, il ruolo della prima ecografia, come gestire la paura dell'evoluzione della gravidanza stessa, i test di screening prenatali (bitest, tritest..).
  • La percentuale di incontri aperti anche ai papà. I corsi offerti dal SSN prevedono tipicamente meno incontri di coppia rispetto a quelli privati.
  • La composizione dei conduttori del corso. Ogni struttura articola il percorso preparto in modo autonomo, in funzione degli obiettivi che si prefigge. L'ostetrica è la figura centrale, e questo è omogeneo in tutte le Regioni di Italia. A lei vengono affidati i corsi preparto, poiché è la figura che accompagna la donna dal periodo prenatale, fino al parto e successivamente durante il puerperio. A lei, si possono affiancare lo psicologo, l'assistente sociale, il fisioterapista, l'infermiere, il pediatra, il ginecologo, il nutrizionista per alcuni temi molto specifici. Maggiore è la composizione di professionisti, maggiori saranno gli obiettivi del corso. Importante sarà dare attenzione non solo al numero, ma alla qualità degli incontri stessi e avere un unico professionista come responsabile del gruppo. Il coordinatore del percorso sarà la figura di riferimento, colui che potrà dare informazioni utili agli altri professionisti rispetto a cosa è emerso negli incontri precedenti, a fare da rete tra le mamme e il team di esperti.
  • Le giornate e gli orari degli incontri. Ogni corso preparto è gestito diversamente in termini di frequenza mensile, durata dell'incontro stesso, e orario del corso. Il vantaggio delle strutture private è quello di poter organizzare i corsi preparto in orari serali e sfruttando anche le giornate dei weekend. Stessa cosa si può dire per la durata: i corsi tenuti privatamente possono gestire la durata in funzione degli obiettivi prefissati e della propria organizzazione aziendale.
  • La rete tra i professionisti. Frequentare un corso presso la struttura dove la donna partorisce o con l'ostetrica che l'assiste durante la gravidanza ed il parto, permette alla donna di entrare in relazione direttamente con il personale e la struttura. In alcune realtà le mamme conoscono il personale dell'ospedale e visitano le sale parto. Nel caso si scelga un corso privato, è importante sapere se la struttura e i professionisti collaborano con i punti nascita, poiché fornire informazioni corrette sul luogo del parto, sulla loro gestione del travaglio e puerperio permette di ottenere informazioni valide ed un percorso efficace. La rete tra il territorio e l'ospedale è fondamentale, proprio per garantire una continuità assistenziale.

Cosa dicono i dati su chi frequenta i corsi preparto

Da un'indagine condotta nel 2008 (condotta dall'Istituto superiore di sanità chiamata "Il percorso nascita: promozione e valutazione dela qualità dei modelli operativi", Roma 2010), si è evidenziata un'associazione tra la partecipazione ai corsi di accompagnamento alla nascita e i seguenti fattori:

  • l'età è generalmente maggiore di 34 anni,
  • l'istruzione è generalmente medio alta,
  • le donne sono generalmente lavoratrici,
  • le donne hanno generalmente la cittadinanza italiana e sono residenti al Nord Italia,
  • l'assistenza durante la gravidanza è svolta da un consultorio familiare o dall'ostetrica.

Categoria: gravidanza

Dott.ssa Farah D'odorico

Dott.ssa Farah D'odorico

ostetrica Udine