Cosa fare per programmare al meglio una gravidanza

La fase preconcezionale è quel tempo che intercorre tra la nascita della volontà di avere un figlio e l'avvenuto concepimento. E' un periodo delicato per la coppia ed è fondamentale seguire alcune raccomandazioni al fine di ridurre i rischi della gravidanza stessa, sia per la madre che per il nascituro. Vedremo che ci sono delle raccomandazioni valide per tutte le donne ed altre specifiche per particolari gruppi di popolazione.

Non è sufficiente stare attente alla propria salute durante la gravidanza, è necessario iniziare a preoccuparsene prima. Nel momento in cui si programma una gravidanza, la mamma deve trovarsi nelle condizioni migliori, sia in termini di salute fisica che di componente ambientale.

La coppia inizia il percorso della maternità già a partire da molti mesi prima del concepimento, prendendo precauzioni, seguendo raccomandazioni e prendendosi cura della propria salute, aspettando l'arrivo del proprio bambino.

Le autorità sanitarie sottolineano l'importanza del periodo preconcezionale attraverso anche delle politiche sanitarie specifiche: gratuità della visita preconcezionale, di esami di laboratorio e l'acquisto dell'acido folico da 0,4 mg/die.

Cosa fare prima della gravidanza

La prima raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza è quella di rivolgersi al proprio medico di fiducia, o al proprio ginecologo o ostetrica, nel momento in cui si inizia a programmare una nuova gravidanza.

La visita preconcezionale fornirà alla coppia tutte le indicazioni necessarie, gli esami da effettuare e verrano spiegate le raccomandazioni per questo periodo. E' importante che sia la donna che l'uomo si rivolgano insieme per questa visita, poiché alcune indagini e raccomandazioni riguardano il sesso maschile.

La consulenza si compone di un colloquio iniziale, del controllo dello stato di salute della coppia e delle malattie ereditarie familiari, della prescrizione di esami di laboratorio da effettuare, di una parte informativa riguardante i consigli sullo stile di vita e su come migliorare il proprio stato di salute.

Lo scopo è quello di ridurre al minimo i rischi connessi alla gravidanza, i rischi malformativi del nascituro e la comparsa di complicanze per la madre durante la gestazione e il parto.

La seconda raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza è quella di assumere l'acido folico in età fertile, con lo scopo di ridurre il numero di malformazioni del tubo neurale del nascituro (il rischio si riduce del 72% - metanalisi RCT Cochrane review).

Tutte le donne che programmano una gravidanza o non la escludono, devono prendere regolarmente almeno 0,4 mg di acido folico al giorno e proseguire tale dosaggio durante il primo trimestre di gestazione. Tale dosaggio viene incrementato per le donne con un precedente figlio affetto da difetti del tubo neurale o con familiarità per queste malformazioni, per quelle che assumono alcuni farmaci particolari.

La regolare supplementazione con acido folico per tutto il tempo dell'età fertile è l'unico modo per garantire l'adeguata folatemia al momento del concepimento.

La terza raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza prevede l'astensione dal fumo, non solo della madre ma anche del futuro padre. Il fumo riduce la fertilità della coppia e comporta l'aumento dei casi di aborto spontaneo e di morte del bambino dopo la nascita, la nascita di bambini con un basso peso alla nascita.

Smettere di fumare comporta quindi numerosi vantaggi: aumenta le possibilità di concepire un bambino, riduce il rischio di un aborto spontaneo, garantisce un miglior stato di salute generale del bambino, riduce i casi di morte in culla.

Stessa raccomandazione vale per le droghe, anche quelle definite "leggere", poiché possono provocare gravi alterazioni nello sviluppo fetale. Non solo evitare il fumo ma anche evitare l'esposizione al fumo passivo: si è visto che l'esposizione al fumo passivo comporta lo stesso una quota di rischio delle stesse complicanze del fumo attivo.

La quarta raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza è quella di astenersi dall'alcol. Non solo l’abuso di alcool, ma anche l'assunzione sporadica di piccoli quantitativi, è pericoloso perchè oltre ad avere effetti nocivi sulla salute della donna, ha effetti dannosi sul feto.

L'alcol causa una riduzione della crescita del bambino, disturbi del comportamento e insufficienza mentale (sindrome fetoalcolica). Per questi motivi ogni bevanda alcolica va eliminata già in fase preconcezionale.

La quinta raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza riguarda il BMI della donna: mantenere un peso adeguato prima della gravidanza comporta una riduzione significativa del rischio di complicazioni quali: l’aborto spontaneo, il diabete gestazionale, l’ipertensione arteriosa, le difficoltà respiratorie.

Anche una condizione di eccessiva magrezza comporta delle conseguenze come: maggiori rischi di avere bambini di basso peso e parto prematuro.

L'obiettivo è quello di iniziare una gravidanza con un BMI adeguato, corregendo lo stile alimentare è inoltre possibile controllare al meglio l'aumento di peso nei 9 mesi di gravidanza.

La sesta raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza è l'esecuzione degli esami del sangue, sia per la donna che per l'uomo in fase preconcezionale per capire lo stato rispetto alle infezioni da rosolia, toxoplasmosi, epatite (B e V) e HIV. Se la donna non ha avuto l’infezione della rosolia o non è stata vaccinata, si raccomanda la vaccinazione prima della gravidanza.

Conoscere se la donna ha avuto la toxoplasmosi, permette di mettere in atto una serie di misure igienico comportamentali al fine di ridurre il rischio di contagio durante la gravidanza. Conoscere lo stato di salute materna, ad esempio conoscere l'eventuale presenza di malattie croniche, permette al medico di pianificare un'assistenza adeguata.

La settima raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza è l'attenzione nell'assunzione di farmaci. Prima di programmare una gravidanza è consigliato discutere con il proprio medico di fiducia rispetto alla sicurezza della terapia farmacologica in atto. In alcuni casi sarà necessario sospendere la terapia o cambiare il farmaco utilizzato con un altro maggiormente sicuro.

L'ottava raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza suggerisce una regolare attività fisica: fare regolarmente un'attività fisica (camminare 30 minuti al giorno, ballare, nuotare) a partire già dal periodo preconcezionale aiuta ad ottenere una migliore salute, poiché migliorano vari processi metabolici.

Gli studi evidenziano che chi ha svolto, non solo in gravidanza, ma anche nel periodo precedente, una regolare attività fisica ha meno rischio di parto prematuro. Si consiglia un'attività di almeno 30-60 minuti al giorno (rientra in questa categoria anche la camminata a passo sostenuto).

La nona raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza suggerisce di vaccinarsi se non si è stati precedentemente immunizzati. Esistono alcune infezioni che se contratte in gravidanza possono risultare molto pericolose per la mamma e per il nascituro (malformazioni, malattie neonatali).

Il vaccino permette di ridurre il rischio di contrarre specifiche malattie infettive. Nella fase preconcezionale è raccomandata l'esecuzione dei vaccini per i quali la donna non è stata precedentemente immunizzata (non ha fatto il vaccino o non ha contratto la malattia in esame).

In gravidanza non è possibile effettuare la maggior parte delle vaccinazioni ed è per questo che vengono consigliate nel periodo precedente. I vaccini raccomandati sono quelli dell'influenza, della rosolia, dell'epatite B, Difterite-Tetano-Pertosse e Varicella.

La decima raccomandazione per programmare al meglio una gravidanza riguarda lo screening per le malattie sessualmente trasmissibili: è opportuno controllare se esiste una positività all'HIV, alla sifilide, alla clamidia. Conoscere se si è portatori di una di queste malattie permetterà una corretta gestione del periodo della gravidanza e la riduzione di rischi che comporta la loro presenza.

Categoria: concepimento

Dott.ssa Farah D'odorico

Dott.ssa Farah D'odorico

ostetrica Udine